Il Movimento Civico

I simboli istituzionali del Movimento Civico e del Gruppo Regionale Ricci Presidente

Il Movimento Civico Italia (MCI) nasce, nel novembre 2015, proseguendo, e aggregando, l’esperienza di tre liste (nate nel novembre 2013) che hanno partecipato alle elezioni regionali in Umbria (31 maggio 2015) ottenendo un 12.5% (inclusi i voti diretti al candidato presidente, di area civica, Claudio Ricci).

Alle elezioni regionali 2015 la coalizione (di centro destra e liste civiche) ha “sfiorato il miracolo” ottenendo il migliore risultato di sempre (in una delle regioni italiane più “storicamente a sinistra”) a solo il 3.5% dalla vittoria.

Il Movimento Civico Italia (MCI) si ispira alla costruzione della “buona politica” attraverso la formazione (etico culturale e tecnico amministrativa), la vicinanza (alle persone e ai territori con la politica dell’ascolto e dell’incontro a piccoli gruppi) e il fare con credibilità (attraverso risparmio e la “riduzione della spesa pubblica” per investire nello sviluppo per creare lavoro, ridurre le tasse e semplificare nonché sostenere persone e famiglie povere, ponendo attenzione a casa, valori della famiglia “tradizionale”, sicurezza e qualità della vita).

Il Movimento Civico Italia indica, a tutti i livelli, il “modello misto” come la “futura” prospettiva per le pubbliche istituzioni in modo da “mettere insieme”, nei territori, pubblico, privati e associazioni. Occorre, inoltre, ridare “importanza” alle scelte dei cittadini optando per modelli elettorali simili a quello dell’elezione dei Sindaci (si vince solo ottenendo, al primo o al secondo turno, il 50% più uno dei voti; inoltre tutti i politici devono essere “votati direttamente”, dalla gente, “dal basso” e non imposti o nominati “dall’alto”).

Il modello organizzativo è ispirato a grande semplicità, attraverso il presente sito Internet e la pagina Facebook (la comunicazione è un “mezzo” organizzativo ma non potrà mai sostituire l’incontro, dialogante, fra persone), e ci si può iscrivere, al Movimento Civico Italia, gratuitamente indicando il Nome e Cognome, numero di telefono e Comune di residenza.

In ogni Comune (o gruppi di comuni) si potranno costituire, attraverso il contatto diretto con Claudio Ricci (telefono 334.8812880 – e.mail claudioricci64@gmail.com), “comitati locali” (i responsabili dei “comitati locali”, nel numero massimo di tre, assumono il ruolo di: Presidente, Vice Presidente con il ruolo di responsabile dell’organizzazione e Delegato responsabile dipartimenti tematici). Parteciperanno al “coordinamento regionale” i tre delegati di ciascun “comitato locale”; i delegati dei coordinamenti regionali, nel numero massimo di tre, faranno parte del “coordinamento nazionale”.

Claudio Ricci, fondatore del Movimento Civico

Il consigliere regionale Claudio Ricci, fondatore del Movimento Civico

Claudio Ricci (nato a Perugia nel 1964), ingegnere, è considerato per le sue attività professionali, universitarie (da incaricato), di ricerca e pubblicistiche (evidenziate nel sito www.claudioricci.info), fra i principali esperti italiani in pianificazione del territorio anche per gli aspetti di valorizzazione turistica e culturale (citazioni delle riviste nazionali Hotel Domani e Capital The Best).

Dal 1994/95 ha svolto anche attività politico istituzionali tra cui Sindaco di Assisi (2006-2015, prima Vice Sindaco), Presidente italiano dei Siti patrimonio mondiale UNESCO (2009-2014) e delegato nazionale ANCI comuni italiani per il turismo; nel 2015 (da candidato alla presidenza) è stato eletto Consigliere Regionale dell’Umbria.

Insignito di premi e riconoscimenti fra cui: Cavaliere della Repubblica italiana, Grande Ufficiale dell’Ordine Costantiniano e Commendatore della Repubblica di San Marino. È cittadino onorario di Greccio e Osimo.

Galleria Video

Galleria di Immagini